Regolamento Orti Urbani

Ieri il consiglio comunale ha votato, a stragrande maggioranza, il regolamento sugli orti urbani. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di utilizzare appezzamenti di terreno ad oggi in disuso, per trasformarli in aree verdi a disposizione dei cittadini, sui quali possono coltivare prodotti ortofrutticoli.

Le finalità che si vogliono raggiungere attraverso la realizzazione degli orti sono:

– promuovere buone pratiche di sostenibilità ambientale ;

– riqualificare, salvaguardare e/o migliorare esteticamente alcune aree urbane;

– sviluppare momenti di socialità e di incontro per favorire l’inclusione e l’integrazione sociale;

– recuperare una cultura e una pratica contadina che coinvolga i cittadini del quartiere e le scuole;

– assecondare la voglia di verde e contribuire a far uscire dall’isolamento molte persone della terza età;

– contrastare gli effetti della crisi economica che colpisce le famiglie del nostro territorio;

– favorire la solidarietà per ridurre la distanza tra le generazioni e promuovere gli scambi e l’integrazione culturale;

-diffondere elementi di educazione alla salute, quali corrette pratiche alimentari, e favorire lo svolgimento di attività fisica (filiera corta);

-promuovere la conservazione delle varietà vegetali e delle risorse locali (quali suolo e acqua);

Il meccanismo di assegnazione è molto semplice, a breve verrà disposto un bando per l’affidamento dei primi 5 lotti di terreno con annessa area comune. I cittadini per farne richiesta dovranno essere residenti nel Comune di Imperia, non essere Imprenditori, non avere nel proprio nucleo famigliare terreni in uso, o in proprietà posti nel territorio del Comune di Imperia.

Maggior punteggio verrà dato ai giovani ed agli anziani, in particolare se ne fanno richiesta insieme.

Al fine di non inquinare il territorio dovranno osservare determinate norme agronomiche evitando pesticidi e composti chimici a favore di fertilizzanti organici, lotta biologica, rotazione delle coltivazioni, uso di sementi riproducibili.

Gli orti urbani diventeranno quindi un importante strumento per salvaguardare e valorizzare aree che altrimenti verrebbero abbandonate al degrado e al contempo potranno sensibilizzare i cittadini sul rispetto dell’ambiente, la qualità del cibo e la salvaguardia del territorio. Una maggiore conoscenza di cosa arriva sulle tavole dei cittadini ha fatto aumentare la percentuale di chi, anche per risparmiare, si dedica alla coltivazione di ortofrutta fai da te.

L’assegnazione avverrà mediante una graduatoria, che prevede diversi criteri originati dalle finalità prefisse dall’amministrazione.

L’assessore Maria Teresa Parodi afferma:

“Il recupero delle aree degradate, mediante la creazione di orti urbani, rappresenta una nuova forma di verde pubblico, oggi molto di tendenza, tanto da vedere impegnati sia gli inquilini della Casa Bianca che la regina Elisabetta nelle cure del proprio orto per ottenerne prodotti genuini. In realtà questo orientamento non rappresenta altro che un recupero storico-culturale in quanto urbanisticamente gli orti appartengono al tessuto urbano delle città già dal medioevo. Basta ricordare i conventi e gli antichi palazzi. Attualmente molti terrazzi e lastrici solari delle grandi città, dove l’esigenza di natura è più forte, vengono attrezzati ad orti in cui coltivare verdura e frutta al posto dei fiori. E’ la vittoria della ruralità con le sue molteplici valenze, comprese quelle estetiche, sull’urbanizzato”.

I cittadini interessati possono richiedere informazioni all’indirizzo mail orti.urbani@comune.imperia.it oppure chiamare il numero telefonico 0183 701444.”

Il regolamento è visionabile in Comune o sul sito imperiaverde.it

La presentazione alla cittadinanza del nuovo regolamento avverrà nell’ultimo incontro del ciclo “il verde pubblico è il tuo verde” previsto per il 5 febbraio, alle ore 17, presso la sala multimediale della biblioteca Lagorio.

Regolamento Orti Urbani Imperia 2015